Lavoratori troppo qualificati e competenze mancanti: è davvero l’automazione a mettere a rischio il lavoro degli italiani?

Gli studi condotti sulla correlazione tra automazione e occupazione in Italia mostrano che a un aumento delle tecnologie di automazione nelle aziende non necessariamente segue un aumento della disoccupazione. Tuttavia, il mondo del lavoro italiano deve fare i conti con diverse ‘piaghe’, quali mancanza di competenze, skills mismatch e lavoratori troppo istruiti per la professione svolta (overeducation). Sfide che, senza politiche attive del lavoro adeguate, bloccheranno l’innovazione del nostro sistema produttivo.

L’articolo Lavoratori troppo qualificati e competenze mancanti: è davvero l’automazione a mettere a rischio il lavoro degli italiani? proviene da Innovation Post.